Operazioni significative

Operazioni significative del periodo ed intervenute dopo la chiusura al 30 giugno 2009

In data 18 aprile 2008 il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato la nuova organizzazione societaria del Gruppo che prevede:

  • la fusione mediante incorporazione nella Capogruppo Ansaldo STS S.p.A. (ASTS) delle due controllate Ansaldo Trasporti - Sistemi Ferroviari S.p.A. (ATSF) e Ansaldo Segnalamento Ferroviario S.p.A. (ASF);
  • la messa in liquidazione e lo scioglimento della sub-holding olandese Ansaldo Signal N.V. (ASNV) con trasferimento ad Ansaldo STS delle partecipazioni azionarie e di tutti gli altri asset e rapporti giuridici in essere.

Per quanto concerne l'operazione di fusione per incorporazione di ATSF e ASF in Ansaldo STS S.p.A., questa è avvenuta, con efficacia civilistica, contabile e fiscale dal 1 gennaio 2009, mediante l'annullamento di tutte le azioni di Ansaldo Trasporti Sistemi Ferroviari e di Ansaldo Segnalamento Ferroviario senza alcun aumento di capitale da parte della società incorporante Ansaldo STS trattandosi di società dalla stessa interamente possedute. L'obiettivo perseguito con la fusione è la razionalizzazione delle attività operative svolte dal Gruppo in Italia mediante la loro concentrazione in un'unica società, la semplificazione dell'attuale catena di controllo delle società controllate e la diminuzione dei costi connessi alla struttura societaria del Gruppo.

Per quanto concerne la "chiusura" di Ansaldo Signal N.V., il Consiglio di Amministrazione della Società, in virtù del fatto che in data 27 giugno 2008 il legislatore olandese ha dato attuazione alla Direttiva sulle Fusioni Transfrontaliere con l'emanazione dell'Atto n. 260/261, ha deciso di procedere alla fusione per incorporazione della controllata ASNV in Ansaldo STS S.p.A.. La fusione verrà, pertanto, portata a termine nel rispetto della direttiva 2005/56/CE, relativa alle fusioni transfrontaliere delle società di capitali così come attuata in Italia mediante il Decreto Legislativo n. 108/2008 e, in Olanda, mediante l'Atto legislativo n. 260/261 del 27 giugno 2008 e, in via residuale, delle rispettive normative nazionali.
Il progetto di fusione è stato approvato rispettivamente in data 5 marzo 2009 e 6 marzo 2009 dal Consiglio di Sorveglianza di ASNV e dal Consiglio di Amministrazione di Ansaldo STS. Sucessivamente in data 24 aprile 2009 il Consiglio di Amministrazione di Ansaldo STS ha approvato la suddetta operazione. L'operazione di fusione verrà compiuta mediante annullamento di tutte le azioni costituenti l'intero capitale della società ASNV e senza alcun aumento di capitale della società incorporante Ansaldo STS trattandosi di società dalla stessa interamente posseduta. L'obiettivo perseguito con la fusione è la semplificazione dell'attuale catena di controllo facente capo ad Ansaldo STS, con eliminazione dei costi e delle duplicazioni connessi al mantenimento all'interno del gruppo di subholding intermedie quale è attualmente ASNV. La fusione in esame è altresì coerente con il percorso di rafforzamento del ruolo e del business svolto da Ansaldo STS. La concentrazione in una unica società dell'attività di gestione delle partecipazioni attualmente svolta da ASNV consente una evidente diminuzione dei costi connessi alla struttura societaria del Gruppo ed evita duplicazioni di competenze societarie, aggravi di tempi e complicazioni derivanti dall'applicazione di due normative distinte. L'operazione verrà eseguita nel corso del 2009 sulla base dei progetti di bilancio delle due società al 31 dicembre 2008. Gli effetti giuridici reali dell'operazione decorreranno dalla data di iscrizione dell'atto di fusione presso il Registro delle Imprese della società incorporante ovvero dalla diversa data che verrà eventualmente indicata nell'atto di fusione.

A far data dal 1 gennaio 2009 si è, inoltre, concluso l'iter di rebranding delle società del Gruppo, provvedendo alla variazione sia della denominazione sociale della controllata americana in " Ansaldo STS USA", sia delle società dalla stessa controllate in "Ansaldo STS USA International Co.", "Ansaldo STS USA International Projects Co." e "Ansaldo STS Canada Inc.". Al fine, inoltre, di preservare una marchio storico negli Stati Uniti quale quello di "Union Switch & Signal", la società Transcontrol Co., controllata da Ansaldo STS USA Inc., ha modificato la propria denominazione sociale in "Union Switch & Signal Inc.".

A decorrere dal 4 maggio 2009, inoltre, Dominique Athanassiadis è il nuovo Chief Executive Officer di Ansaldo STS France S.A..

Nel marzo 2009 Ansaldo STS, tramite la controllata Ansaldo STS Malaysia Sdn Bhd, ha acquistato il 40% del capitale sociale di Balfour Beatty Ansaldo Systems Jv Sdn Bhd, società di diritto malese costituita per l'esecuzione del contratto relativo alla fornitura e messa in servizio di sistemi di segnalamento, di telecomunicazioni e di elettrificazione per la nuova linea ferroviaria che collega Ipoh a Padang Besar nel Nord della Malesia. Ai sensi dei patti parasociali stipulati, peraltro, Ansaldo STS Malaysia Sdn Bhd e Balfour Beatty Rail Sdn Bhd (che detiene il restante 60% del capitale sociale di Balfour Beatty Ansaldo Systems Jv Sdn Bhd) esercitano ciascuna il 50% dei voti esprimibili in Assemblea e nel Consiglio di Amministrazione.

Nel corso del primo semestre Ansaldo STS ha, altresì, stipulato, tramite la controllata Ansaldo STS Australia, un accordo di alleanza con Australian Rail Track Corporation per la realizzazione di progetti relativi a sistemi di segnalamento volti a migliorare la capacità, l'affidabilità e l'efficienza dei corridoi per il trasporto di carbone che ARTC possiede o gestisce negli stati del New South Wales e di Victoria. I ricavi attesi da Ansaldo STS per ordini emessi in applicazione di questo accordo sono pari a circa 153 milioni di Euro per i prossimi 3 anni.

Nel periodo di riferimento Ansaldo STS si è aggiudicata:

  • un contratto per la progettazione costruttiva e la realizzazione degli impianti elettro- ferroviari  della Linea 1 della metropolitana di Napoli il cui valore è pari a circa 53,7 milioni di Euro. La realizzazione di questi ulteriori progetti consentirà ad Ansaldo STS di accrescere significativamente il valore complessivo delle commesse relative alla realizzazione delle opere della Metropolitana di Napoli. Ansaldo STS infatti è già Concessionaria, per il Comune di Napoli, della progettazione e realizzazione di tutte le opere civili e tecnologiche dell'intera Linea 6, compresi il sistema di segnalamento e automazione e il relativo materiale rotabile, per un controvalore totale pari a 533 milioni di Euro;
  • una commessa per la Metropolitana di Taipei dal valore di 214,2 milioni di Euro per la fornitura degli impianti elettromeccanici del sistema di trasporto. Il progetto, che include anche la consociata AnsaldoBreda per la fornitura dei veicoli, ha un valore economico complessivo di 334 milioni di euro. Il cliente è DORTS (Department Of Rapid Transit Systems), espressione del Governo locale della Municipalità di Taipei. L'accordo riguarda la prima fase della Metro Circular Line di Taipei e prevede un sistema integrato chiavi in mano per la realizzazione delle opere elettromeccaniche e la fornitura del materiale rotabile per una linea di circa 15,5 chilometri, con 14 stazioni (13 in viadotto e una sotterranea), 17 veicoli e un deposito. La linea sarà realizzata con tecnologia Driverless utilizzando il sistema radio CBTC (Communications - Based Train Control), il più avanzato sistema di segnalamento per il trasporto metropolitano. La firma del contratto tra il cliente e il raggruppamento formato da Ansaldo STS e AnsaldoBreda è attesa per i primi giorni di aprile, mentre l'inizio dell'esercizio entro la fine del 2015;
  • in qualità di Capogruppo mandataria del Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito con SIELTE S.p.A e SITE S.p.A., un contratto con Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. per la progettazione esecutiva, costruttiva e per la realizzazione dell'Apparato Centrale a Calcolatore nella stazione di Palermo. L'importo complessivo del nuovo contratto è di oltre 25 milioni di Euro e la quota di competenza di Ansaldo STS ammonta a 19 milioni di Euro;
  • un contratto per la fornitura a Siemens di Bordi ERTMS livello 2 per un valore complessivo di 16,8 milioni di Euro. I Bordi ERTMS livello 2 verranno installati su 15 treni ad Alta Velocità di ultima generazione Velaro D, costruiti da Siemens e di proprietà di Deutsche Bahn AG, e consentiranno di gestire il trasporto passeggeri internazionale tra Germania, Belgio e Francia. Grazie alla nuova commessa, Ansaldo STS è oggi l'unica società che in Germania si è aggiudicata contratti che coprono la fornitura dei sistemi ERTMS sia di terra, tramite i sistemi di segnalamento per l'Alta Velocità, che di bordo, tramite la fornitura delle apparecchiature di sicurezza. Il nuovo ordine acquisito rappresenta per Ansaldo STS un ulteriore importante passo per consolidare la presenza in Germania, il mercato europeo con la più vasta rete ferroviaria;
  • tramite le controllata Ansaldo STS USA, un contratto con Long Island Railroad (LIRR) per il progetto di smistamento della cabina di segnalamento LIRR di Harold e Point del valore di USD 25,8 milioni;
  • in consorzio con Cobra il rinnovo del contratto quadriennale di servizi di manutenzione per gli apparati ETCS e di segnalamento sulla tratta, di circa 460 Km, tra Madrid e Lleida. La quota dei lavori di Ansaldo STS è pari a circa Euro 33 milioni;
  • in qualità di leader dell'associazione temporanea di imprese con AnsaldoBreda è stata scelta dal General Contractor Saudi Binladin Group per la progettazione, realizzazione e messa in servizio del sistema metropolitano automatico che verrà realizzato nel campus dell'università femminile di "Princess Norah Bint Abdurahman" a Riyadh. La quota dei lavori di Ansaldo STS è pari a circa Euro 149 milioni;
  • il Gruppo Ansaldo STS si è aggiudicato, in questi giorni, una commessa di 541 milioni di euro per la realizzazione dei sistemi di segnalamento, telecomunicazioni e alimentazione relativi alla linea costiera Ras Ajdir - Sirt e quella verso l'interno Al-Hisha - Sabha per un totale di 1.450 km. Il progetto dell'ente di trasporto libico prevede l'applicazione delle più innovative tecnologie del settore quali l'ERTMS/ETCS e GSM-R.

Con effetto dalla chiusura del mercato di venerdì 20 marzo 2009, a seguito della revisione ordinaria semestrale delle azioni componenti l'indice S&P/MIB, Standard & Poor's ha inserito le azioni Ansaldo STS nel paniere S&P/MIB (oggi FTSE MIB). L'indice azionario FTSE MIB è rappresentativo dell'andamento dei principali 40 titoli azionari quotati sul MTA selezionati sulla base della rappresentatività settoriale, della liquidità del titolo e della capitalizzazione del flottante.